Stefano Santomauro
BIO

Faccio cose, vedo gente

Come la maggior parte delle persone che c'è in giro faccio cose e vedo gente.
Delle cose che faccio ve ne parlo di seguito, della gente che vedo... meglio di no.

Autore

Stefano Santomauro, in questi anni, ha avuto l'onore di poter collaborare con Paolo Migone (Zelig), Francesco Niccolini, Daniela Morozzi, Marco Vicari (Comedy Central), David Lubrano (Striscia la Notizia) e molti altri.

Attore

Non di solo teatro vive l'uomo e tanto meno Stefano Santomauro che in Tv appare su Italia 1, Rai 1, Rai 4 e Canale Arte come attore comico e drammatico.

Docente

La comicità non si insegna. Lo avrete sentito dire. Lo ripetono tutti. Stefano Santomauro non è da meno ed anche lui organizza e insegna la diffile arte che fa dire a tutti: "E' impossibile insegnarla".

TV

Nel 2016 è nel cast di Eccezionale Veramente su La7 talent di comici con Paolo Ruffini e Diego Abatantuono dove ha superato una selezione di oltre 1000 comici rivenienti da tutta Italia. 
Nel 2017 è invece selezionato per un nuovo format comico in onda in prima serata su Rai 4 dal titolo “Challenge 4”. Sempre nel 2017 è nel cast della serie tv “Romanzo Famigliare” diretta da Francesca Archibugi in onda su Rai 1 e in una serie comica di Italia 1, “Love Snack 2” con Chiara Mastalli.
Nel 2018 è ospite nel programma tv “B come Sabato” in onda in diretta su Rai 2 come tifoso del Livorno Calcio in diretta dallo stadio. Nel 2019 è il protagonista di un docufilm italo tedesco dal titolo “Amara terra Mia” prodotto da Canarle Artè e St. Pauli Theater di Amburgo per la regia di Ulrich Waller e selezionato all’Hamburg Film Festival 2020.

Stand Up Comedy

Nel 2016 scrive e interpreta "Santomauro Subito!", spettacolo che vince il Kilowatt Festival Italia dei Visionari Como 2017.
Nel 2017 nasce la collaborazione con Francesco Niccolini (autore e collaboratore di Marco Paolini e Giorgio Montanini) e Daniela Morozzi (Ovosodo, Baci e Abbracci, Distretto di Polizia 1-10) con i quali scrive e dirige la Stand Up Comedy sulla dipendenza dagli smartphone dal titolo "Like". Lo spettacolo ottiene numerosi riconoscimento e  viene selezionato al Torino Fringe Festival 2018, al Festival di Narrazione Montagne Racconta 2018 e al Festival della Cultura Reggello 2018. Lo spettacolo, in tre stagioni teatrali, viene visto da circa 20.000 spettatori in tutta Italia. Nel 2018 viene anche pubblicato un libro dal titolo "Like, come ridere e non ridere delle nevrosi del nuovo millennio" edito da Campi Magnetici Editore in vendita su Amazon.
Nel 2019 la coppia Santomauro / Niccolini debutta con la nuova Stand Up Comedy dal titolo "Fake Club", dove Santomauro racconta il mondo della comunicazione e come questa sia cambiata ai tempi della rete. Lo spettacolo ottiene il premio Drama Comic Award 2019 e viene selezionato al Torino Fringe Festival 2019 e al Festival delle Periferie Napoli 2019. 
Nel 2019 è collaboratore ai testi del nuovo spettacolo di Daniela Morozzi dal titolo “Da Consumarsi Preferibilmente in Equilibrio”.
Nel 2019 si esibisce come Stand Up Comedian presso la Santeria di Milano.
Nel 2021 uscirà la nuova Stand Up Comedy dal titolo "Happy Days".


Riconoscimenti

2015
Vincitore Festival Nazionale “Sos Cabaret”

2016

Eccezionale Veramente su La7
Challenge 4 su Rai4


2017
Vincitore dell’”Italia dei Visionari” Kilowatt Festival con lo spettacolo "Santomauro Subito!"


2018
Romanzo Famigliare  Rai1 di F. Archibugi, Love Snack 2 su Italia 1 di E. Castagia,
Selezionato al Torino Fringe Festival con "Like", Selezionato al Festival Montagne Racconta con  "Like", Selezionato al Festival della Cultura con "Like"


2019
Semifinalista  Miglior Teaser con "Fake Club", Vincitore del Drama Comic Award con "Fake Club", Selezionato al Torino Fringe Festival con  "Fake Club", Selezionato al Festival delle Periferie Napoli con "Fake Club"


2020
Finalista al Festival Nazionale di Modena Cabaret, "Amara Terra Mia" film da co-protagonista selezionato all'Hamburg Film

Collaborazioni

Stefano Santomauro vanta collaborazioni autorevoli nel mondo del teatro e della tv a livello nazionale ed internazionale.
Francesco Niccolini
Nella sua carriera ha vinto diversi premi: nel 2019 il suo quarto Eolo Awards con Zanna Bianca (Luigi D'Elia), e il primo e il secondo premio del Festival della Resistenza dei Fratelli Cervi (rispettivamente con Alfonsina Panciavuota e con Fontamara), il premio Laura Orvieto con il romanzo Il lupo e la farfalla (Mondadori), il premio Silone con la sua versione tetrale di Fontamara (Teatro Lanciavicchio), il premio Persefone con Don Chisciotte (migliore attore Alessio Boni) e il premio Il mondo salvato dai ragazzini con la graphic novel Aspettando il vento (insieme a Luigi D'Elia e Simone Cortesi, BeccoGiallo edizioni). 
Daniela Morozzi
È stata rubata al teatro dell'improvvisazione. Nel 1988 entra a far parte della Lega Italiana Improvvisazione Teatrale (LIIT), prima come attrice e poi come insegnante e direttrice artistica.
Nel 2002 è stata un'insegnante teatrale nel reality show, Operazione Trionfo, condotto da Miguel Bosé e trasmesso da Italia 1. Lavora anche come attrice cinematografica e soprattutto televisiva, diventando nota grazie alla serie tv di Canale 5, Distretto di polizia.
Marco Vicari
Autore comico/satirico, collaboro con Il Misfatto, l’inserto satirico de Il Fatto Quotidiano e Mamma!, rivista satirica vincitrice del Premio satira di Forte dei Marmi 2009. Ho scritto per Paparazzin, l’inserto satirico di Liberazione, e per Emme, l’inserto satirico de l’Unità. Scrivo anche per il teatro e per il cabaret. Collaboro con i laboratori di Zelig come autore. Alcune mie battute sono nelle Cicale 2006, Cicale 2008, Cicale 2010, Enciclopedia della Battuta di Gino e Michele (Ed. Kowalski) e nel libro di Spinoza (Aliberti editore). 
Matteo Marsan
Nel 1990 entra a far parte dell’Associazione Teatrale “ Lo Stanzone delle Apparizioni” della quale tutt’oggi è direttore artistico. Nel corso degli anni interpreta e dirige con la compagnia numerosi spettacoli tra i quali “Il malato immaginario” di Molière;  “La cauteraria”, commedia umanistica del ‘400 di A. Barzizza; “Il drago” di E. Schwarz, “Macbeth”. Nel 1998 per il premio di poesia Pandolfo dà pubblica lettura delle liriche di A. Zanzotto  tratte dalla raccolta “Ligonàs”  e cura la pubblicazione della raccolta stessa. Dal 2001 al 2005 viene scritturato  come attore per il Teatro di Rifredi di Firenze–Compagnia Pupi e Fresedde–  per gli spettacoli “Calandrino: ad Oriente del Decamerone”.